lunedì 31 ottobre 2011

Pizzette...



Ingredienti :


500 g farina 00
250 g di acqua
25 g di lievito di birra
40 g di burro
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di olio d’oliva
1 cucchiaino di sale
di sale
Polpa di pomodoro
Mozzarella tritata
Olio, origano


Procedimento:


Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, mettere la farina, l’olio, lo zucchero e il burro nella ciotola della planetaria e con il gancio a foglia, impastare unendo l’acqua con il lievito, alla fine unire il sale, lavorare ma non troppo a lungo; formare una palla coprire e far lievitare per un minimo di 50 minuti.
Trascorso questo tempo senza lavorare l’impasto, tirare una sfoglia di 3 mm di spessore e con un coppa pasta ricavare dei dischi e disporli sulla teglia del forno .
Con la punta delle dita, premere nel centro di ogni dischetto formando un incavo nel quale mettere un bel cucchiaino di polpa di pomodoro salata e condita con l’origano.
Mettere in forno già caldo a 200° C per 5 minuti.
Toglierle dal forno , disporre sul pomodoro la mozzarella tritata e un goccio d’olio.
Rimettere in forno per altri 5 minuti per terminare la cottura.




Ciaoooo

martedì 18 ottobre 2011

Focaccia ricoperta di zucchine..


Ingredienti:


400 gr di farina 00
180 gr di acqua
un cucchiaino di zucchero
12 gr di lievito di birra
30 gr di olio extra vergina di oliva
12 gr di sale

Per la copertura:

2 cucchiai di olio
3 zucchine
6 pomodorini ciliegino
sale, prezzemolo e olio

Procedimento

Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida
Unire la farina, zucchero e sale. Poi l'olio.
Impastare per 5 minuti e poi far lievitare per un'ora e mezza.
Intanto tagliamo a rondelle le zucchine e facciamole spadellare in padella con due cucchiai di olio.
Facciamole raffreddare.
Riprendere la pasta e stenderla in una teglia rettangolare o quadrata piuttosto grande, io ho usato la leccarda del forno.
Distribuiamo sopra le zucchine, pomodorini e prezzemolo
Lasciamo lievitare 30 minuti e poi inforniamo a 200 gradi per 15-20 minuti.

lunedì 17 ottobre 2011

Mousse al cioccolato...



mousse cioccolato
Ecco la vera ricetta della mousse al cioccolato. Per preparare la vostra mousse al cioccolato, procedere come di seguito...
Ingredienti
- 200 gr cioccolato fondente al 50%
- 250 cc panna da montare
- 2 tuorli di uova
- 3 albumi di uova
- 2 cucchiai di zucchero
- 1/2 bicchiere di acqua

Preparazione
Per preparare la vera mousse al cioccolato, fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria ed aggiungere mezzo bicchiere di panna liquida. Montare la panna e metterla in frigo, dopo montate gli albumi e metteteli in frigo, montate i due tuorli con lo zucchero. Quando la cioccolata si sarà sciolta unite i tuorli montati, gli albumi montati e aggiungete la panna. Amalgamate bene il tutto e riempite delle coppette tenendole in frigo per un paio di ore. Adesso la vostra mousse al cioccolato è pronta, per servirla potete aggiungere della panna montata oppure una spolverata di cannella in polvere.

mercoledì 5 ottobre 2011

New york



New York
New York è la città più popolosa degli Stati Uniti d'America e si trova nell'omonimo stato, che ha per capitale Albany.
Situata sulla costa orientale dell'America settentrionale, dirimpetto all'Atlantico, è ubicata alla foce del fiume Hudson (che costituisce il suo confine occidentale, separandola da una serie di sobborghi nelNew Jersey), che è anche il punto dove la grande isola di Long Island è più vicina al Continente, da cui è separata solo dallo stretto East River.
Questa particolare topografia ha fatto sì che la città diventasse uno dei più importanti porti del mondo sin dall'epoca coloniale.

È interessante notare che delle 5 circoscrizioni (boroughs) in cui è divisa la città solamente uno (Bronx) si trova sul continente vero e proprio, mentre due (Brooklyn e Queens) occupano l'estremità occidentale di Long Island, e gli altri (Manhattan e Staten Island) occupano due isole omonime di dimensioni intermedie. Esistono anche numerose isole di dimensioni più piccole, come Ellis Island, l'isola in cui un tempo sbarcavano le navi piene di immigrati provenienti dall'Europa, e dove questi venivano tenuti in quarantena per un certo periodo prima di essere ammessi al resto degli Stati Uniti, o Liberty Island, l'isola dove è collocata la Statua della Libertà..

L'Ombelico del mondo, la Grande mela (the Big Apple), Gotham City, la città che non dorme mai (The city that never sleeps) , la capitale del mondo (per via della borsa di Wall Street) come è stata via via soprannominata, è certamente una fra le città più importanti ed uno fra i maggiori centri finanziari del mondo.

Come polo culturale fra i più conosciuti del mondo occidentale è meta di un flusso turistico che probabilmente non ha eguali. L'essere poi sede delle Nazioni Unite, conferisce credibilità all'affermazione dei suoi abitanti secondo cui è, a tutti gli effetti, la capitale del mondo.

New York conta oltre 8 milioni di abitanti, che originariamente erano detti "Knickerbockers", distribuiti su un'area di 786 km² divisa amministrativamente nei 5 "distretti" o "circoscrizioni" (boroughs) di Manhattan, Bronx, Queens, Brooklyn e Staten Island, che a loro volta sono divisi in decine di quartieri (neighborhoods).

L'intera area metropolitana si estende su tre stati (New York, New Jersey e Connecticut) e conta circa 21 milioni di abitanti, risultando così ancora oggi la più popolata al mondo, nonostante la concorrenza di altre grandi metropoli come Tokyo o Città del Messico.

Ferita al cuore dall'attentato terroristico dell'11 settembre 2001, che ha distrutto uno dei suoi simboli, le Torri Gemelle, la metropoli ha mostrato una grande forza di reazione: la zona colpita, celebre in tutto il mondo come Ground Zero sarà riedificata nel giro di alcuni anni.
Statue of Liberty La Statua della Libertà, soprannominata Lady Liberty, è una enorme statua (93m da terra alla punta della fiaccola e 46m dalla superficie del piedistallo alla punta della fiaccola) che svetta all'entrata del porto del fiume Hudson dalla Liberty Island a New York City, come ideale benvenuto a tutti coloro che arrivano negli Usa. La scultura è di Frederic Auguste Bartholdi, mentre la struttura metallica è opera di Gustave Eiffel, il creatore dell'omonima torre parigina. Secondo alcuni, i progettisti della statua si sarebbero ispirati al famoso Colosso di Rodi, una delle Sette meraviglie del mondo, o al Sancarlone di Arona.

La statua raffigura una donna che indossa una lunga toga, porta una corona e sorregge fieramente in una mano una fiaccola (un'ampia balconata per i turisti oltre che simbolo del fuoco eterno della libertà), mentre nell'altra stringe un libro recante la data del 4 luglio 1776 (anno dell'Indipendenza americana), mentre ai piedi vi sono delle catene spezzate (simbolo della liberazione dal potere del sovrano dispotico) e in testa vi è una corona, al cui interno vi è un ristorante, le cui sette punte rappresentano i sette mari e i sette continenti.
La statua venne donata dalla Francia agli Stati Uniti per il festeggiamento del centenario dell'Indipendenza e fu, infatti, inaugurata nel 1886.
Nel 1924 divenne monumento nazionale insieme all'isola sulla quale è posta.
Brooklyn Bridge Il Ponte di Brooklyn, completato nel 1883 ad opera dell'ingegnere tedesco John Augustus Roebling, rappresenta oggi il primo ponte costruito in acciaio ed ha rappresentato per lungo tempo il ponte sospeso più grande al mondo. Collega tra di loro l'isola di Manhattan ed il quartiere di Brooklyn (un tempo due cittadine distinte dello Stato di New York, oggi due quartieri di New York City) attraversando il fiume East River.

La costruzione del ponte iniziò nel 1867 e richiese la manodopera di 600 operai. Durante i lavori 20 persero la vita, la maggior parte per embolia gassosa dopo aver effettuato immersioni nelle camere di scavo sottomarine. Anche l'ingegner Roebling rimase vittima nel 1869 di un incidente durante l'attracco di un traghetto. Il suo posto venne preso dal figlio, Washington Roebling, che rimase a sua volta ferito e paralizzato parzialmente a causa di un'embolia gassosa. Venne aiutato nel completamento dell'opera della moglie, Emily Warren Roebling, che operò sotto la sua supervisione. Il ponte venne definitivamente aperto al transito il 24 maggio 1883.